×

Menu di Natale: primo e secondo

menu natalePer Natale abbiamo pochi ma importantissimi obiettivi: godersi la giornata con la famiglia, mangiare bene ed essere sereni. Chi ha l’onore di cucinare per questa giornata speciale, però, spesso avverte la responsabilità della riuscita della festa. Vuole cucinare bene e stupire per far star bene gli altri spesso a scapito della sua serenità. Il Natale è la festa di tutti e tutti la devono vivere con felicità. Cucinare per gli altri è stimolante e stressante allo stesso tempo e non si deve rischiare di passare il Natale in cucina. Proprio per evitare questo abbiamo pensato ad un menù completo, semplice ma di grande effetto. Si può preparare in anticipo e vi consentirà di fare felici i vostri ospiti e di godervi la festa insieme a loro.

MENU DI NATALE: PRIMO PIATTO E PORTATA PRINCIPALE

Qui di seguito vi proponiamo le ricette del primo piatto e del secondo.
Se vuoi scoprire il menu completo clicca qui e guarda le ricette di benvenuto e antipasto!

Vai al Menu di Natale completo

PRIMO: ZIZZOLE CON FONDUTA DI PECORINO, TARTUFO CON TUORLO D’UOVO TIEPIDO

Il primo è indubbiamente un piatto importante per noi. Abbiamo deciso di renderlo prezioso con il
tartufo, dopo tutto è Natale. Si tratta delle Zizzole con Pecorino di Pienza tuorlo tiepido e tartufo.
La base è uno gnocchetto di patate piccolo e delicato condito con una fonduta leggera di Pecorino,
il tuorlo d’uovo appena intiepidito e il tartufo. Siate generosi con il tartufo, è il regalo di Natale.
Ora è il momento di stappare un vino rosso e consigliamo il Fante ottenuto da uve di Sangiovese,
Canaiolo e Trebbiano si presenta con un bel colore granata, con venature aranciate e al naso
risulta etereo, aperto, con note balsamiche e di oli essenziali e un gusto morbido.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 3 patate grandi
  • 70 g di farina
  • 1 uovo intero e 5 tuorli
  • 200 – 250 g grammi di Pecorino semi stagionato
  • 100 – 150 ml di panna fresca
  • 100 g di tartufo fresco di stagione
  • sale q.b.

 

PREPARAZIONE:
Le zizzole sono gnocchetti di patate molto piccoli, potete comprarli o preparali in casa. Se li acquistate è importante che siano di buona qualità. Mettete a bollire le patate fino a che non saranno stracotte. Sbucciatele ancora clade, schiacciatele bene e impastate la massa con la farina e l’uovo. Più farina mettete e più le zizzole saranno dure e sapranno di farina. Dopo aver lavorato velocemente l’impasto ancora caldo, lasciatelo riposare. Nel frattempo grattugiate il pecorino e mettete la panna sul fuoco. Quando la panna raggiunge il bollore spegnete il fuoco aggiungete il pecorino e un tuorlo e mescolate molto velocemente con la frusta. Create le vostre zizzole e mettete l’acqua a bollire. Intanto accendete il forno a 100 g. Quando l’acqua bolle salatela e buttate le zizzole. Saranno cotte in pochissimo tempo e quando verranno a galla scolatele e saltatele con la fonduta. Nel frattempo mettete i tuorli in forno per 30 secondi un minuto. Impiattate le zizzole, sistemate al centro il tuorlo tiepido e cospargete tutto, generosamente, con il tartufo fresco. Il primo è pronto.

SECONDO: MAIALINO DA LATTE ALLE ERBE CON SCALOGNI GLASSATI AL VINO ROSSO E CONFETTURA DI MELE COTOGNE

Il secondo è il Maialino da latte con gli scalogni glassati e la confettura di mele cotogne. E’
sicuramente il piatto più impegnativo da cucinare, ma anche quello che, se realizzato alla
perfezione, vi regalerà grandi soddisfazioni. Qui è molto importante creare un contrasto netto e
piacevole tra la carne morbida e la cotenna croccante. Bisogna fare anche una salsa saporita e un
contorno dal sapore delicato ma ben distinto. Il vino da abbinare è un rosso importante e vi
proponiamo il Regio un 100% Sangiovese, rosso rubino intenso, note di piccola frutta rossa, gusto
morbido con tannini rotondi ed eleganti e grande struttura.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • mezzo maialino da latte disossato
  • trito di aglio, salvia, rosmarino, finocchietto, sale e pepe
  • 1 costa di sedano, 1 carota, 1 cipolla e scarti di carne
  • 0,75 l di vino rosso
  • 150 g burro
  • 500 g di scalogni
  • 4 cucchiaini di confettura di mele cotogne
  • sale, pepe, olio extravergine e zucchero q.b.

 

PREPARAZIONE:
Stendete il vostro maialino su un piano e cospargetelo con il trito aromatico, massaggiandolo bene. Dopo di che arrotolatelo, legatelo con uno spago e ungetelo, avendo cura che la parte dell’arista sia al centro. Dategli una scottata rapida, a fiamma alta, e buchate con la punta di un coltello la cotenna. Intanto preriscaldate il forno a 180° gradi. Sistemate il maialino in una teglia unta e infornate per 20 min, dopo diminuite la temperatura a 160° e cuocete per altri 30 min . Nel frattempo tagliate sedano carota e cipolla e metteteli a risolare a fuoco vivo in una casseruola, insieme alle ossa e agli scarti di carne. Quando saranno coloriti aggiungete un bicchiere di vino rosso e lasciate evaporare tutto l’alcool. A quel punto ricoprite di acqua e lasciate sobbollire a fuoco lento. Quando sarà quasi tutto ritirato filtrate il liquido e emulsionate con una noce di burro. Sbucciate a questo punto gli scalogni, metteteli in padella a tostare con il burro e ricopriteli con il vino restante, salate e date una spolverata leggera di zucchero. Saranno cotti quando il vino si sarà ritirato e avrà creato con il burro una crema. Se il burro si separa, basta aggiungere un po’ d’acqua, mescolare bene e lasciar ritirare ancora fino a creare nuovamente l’emulsione. Quando sono passati i 30 min di cottura del maialino, aumentate la temperatura del forno a 200° e cuocetelo  altri 10 min, sfornatelo e asciugatelo bene, se necessario cambiate teglia. Deve essere tutto asciutto per creare una crosta croccante e saporita.

IMPIATTAMENTO:
Tagliate il maialino a fette non troppo sottili e disponetele nel piatto. Irroratele con il fondo e sistemate accanto gli scalogni e un cucchiaino di mele cotogne che servirà a dare acidità e dunque a rendere il piatto più equilibrato.


Continua a seguirci per scoprire le altre ricette del menu di Natale. Martedì della prossima settimana pubblicheremo la ricetta del dessert.
Un menu di Natale davvero sorprendente ma dalla realizzazione davvero semplice!

Vai al Menu di Natale completo


Per realizzare queste ricette avrai bisogno di:

 

Pecorino di Pienza Stagionato
PECORINO SEMII STAGIONATO
OLIO EVO BIOLOGICO
Pecorino di Pienza Stagionato
IL FANTE
IL REGIO

×