×

Il Vino

Il vino è per ora l’ultima creatura del podere Il Casale ed è stato inserito nel ventaglio dei prodotti offerti nel 2010. In verità è dal 1991 che ogni anno torchiamo l’uva, però la coltivazione di uve da vino dal punto di vista produttivo è diventata importante per noi soltanto nel 2000, quando iniziammo a occuparci delle viti del podere Lignano, un podere nelle vicinanze de’ Il Casale.

Considerando che in Toscana, fra Montepulciano e Montalcino, una zona di alto livello di cultura vinicola e qualità, vi erano tantissimi produttori di vino in concorrenza gli uni con gli altri, abbiamo deciso che l’approccio corretto per noi era rivolgerci ad un professionista della torchiatura che venisse dall’esterno. Ci siamo così affidati a Thomas Wulf.

Oggi abbiamo già quattro vini nel nostro assortimento, due rossi e due bianchi. I vini rossi sono composti principalmente da uve Sangiovese, mentre i bianchi derivano da uve Trebbiano e Incrocio Manzoni. Le uve Incrocio Manzoni sono la vera specialità dei nostri vitigni. Devono il proprio nome al professor Manzoni che negli anni 1930 incrociò uve di Riesling renano e di Pinot bianco.

Quando Thomas Wulf nel 1990 piantò le prime viti di questo tipo a Pienza, per la Toscana questo vitigno era una vera novità. A Thomas Wulf, insieme con l’enologo Alberto Marini, la vinificazione di questo tipo di uve, atipico per la Toscana, è effettivamente riuscita: sia puro, come nel caso del vino La Regina, così come mescolato al Trebbiano, come nel caso de La Sibilla, da questo vitigno si ottengono vini bianchi che si possono bere giovani, ma che si possono anche far maturare.

Il succo delle piccole uve concentrate, che nel nostro clima secco e sui nostri terreni argillosi sono già mature a fine agosto, produce un aroma unico nel panorama dei bianchi italiani.

×